QUALIFICA PER SALDATORE

Obiettivi:

Far acquisire competenze e titoli necessari ad ottenere la qualifica di saldatore è indispensabile secondo quanto previsto dalle normative europee. Ottenimento dell’ apposito patentino per saldatori, obbligatorio a partire da luglio 2014 per le imprese certificate EN 1090-1. Le norme di riferimento sono UNI EN ISO 9606 – 1 e 2 qualifica personale, e UNI EN 15614 -1e 2 qualifica procedimenti di saldatura.

Contenuti:

Principali normative di riferimento per l’ottenimento della certificazione di saldatore: UNI, EN, ASME, DIN, PED, MIL etc – con metodi di processo diversi, ad esempio: MIG, MAG, TIG, elettrodo rivestito, ect – per categorie di materiale, ad esempio: acciaio al carbonio (ferro), acciaio inox, alluminio e sue leghe, titanio etc – per categorie di spessori, posizione (in piano, in verticale etc.) ed, infine, per tecnologie. In virtù delle suddette norme un solo patentino non può ricoprire per intero tutte le categorie sopra citate.

Durata:

Da concordare con l’azienda in base agli impegni contingenti.

Destinatari:

Personale sia a livello iniziale sia a livello esperto.

Quota iscrizione:

A carico dell’azienda – Da concordare in base al numero degli operatori da certificare.

Certificazioni:

Al termine del corso è previsto il rilascio della qualifica di saldatore (patentino), certificazione finale valida a livello internazionale (ente di certificazione organismo ICIM), documento indispensabile per svolgere un lavoro qualificato. La certificazione ha validità triennale e deve essere rinnovata.

Modalità iscrizione:

Competenze

, , ,

Postato il

Maggio 7, 2021

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *